Corpo Bandistico Euphonia Città di San Giovanni Rotondo - UNREGISTERED VERSION

Vai ai contenuti

Menu principale:

Frutto della passione per la musica, e per quella bandistica in particolare, l’associazione musicale Euphonìa si costituisce formalmente e ufficialmente a San Giovanni Rotondo (Fg) sul finire dell’anno 2004 proponendosi come obiettivo principale e peculiare la promozione e lo sviluppo della cultura musicale bandistica e la pratica di un uso abituale della strumentazione per banda.

Essa nasce dalla consapevolezza maturata nei soci che attraverso il lavoro e la metodica costante è possibile raggiungere livelli elevati di espressione musicale degni dei grandi concerti bandistici della tradizione pugliese a cui, tra l’altro, l’associazione si ispira.

In un anno di lavoro si è passati dalle prove con appena cinque-sei elementi svolte in uno scantinato, alle prove con ventiquattro elementi in una sala messa a disposizione dai Padri Amigoniani dell’ITCA, da sempre sensibili e disponibili alle problematiche giovanili.
Dopo tanti sforzi, quindi, è nata una vera e propria “banda musicale” a cui è stato dato il nome di “Corpo Bandistico Euphonia - Città di San Giovanni Rotondo”.

L’associazione crede fermamente nel progetto e crede che una banda con buone qualità espressive possa essere un ottimo biglietto da visita per la intera comunità di San Giovanni Rotondo.
La coscienza delle proprie possibilità ha portato il Corpo Bandistico Euphonia - Città di San Giovanni Rotondo ad esibirsi in un repertorio di alto contenuto tecnico tipico della cultura dei Grandi Concerti Bandistici Pugliesi. Si pensi alla bellissima e suggestiva Afrodite del Maestro Gino Bello; alla altrettanto affascinante Ligonziana, dedicata dal Maestro Nino Ippolito al grande Direttore di Banda Gioacchino Ligonzo; alla coinvolgente l’Orientale, sempre del Maestro Ippolito, che ad ogni esecuzione riceve applausi a scena aperta.

I progetti futuri sono oltremodo ambiziosi. Oltre a infoltire il repertorio con marce di altri mostri sacri, come Abbate, Piantoni, Lufrano e Lanaro, il corpo bandistico intende cimentarsi in avvenire con
l’esecuzione di celebri trascrizioni di opere liriche e con brani originali per banda.

Il progetto è, come detto, ambizioso ma ciò non toglie che con il coraggio e la totale dedizione che li contraddistingue, i componenti dell’Associazione faranno di tutto per realizzarlo e fare in modo che San Giovanni Rotondo in un futuro prossimo abbia non una banda paesana ma un Gran Concerto Bandistico.

Torna ai contenuti | Torna al menu